Raku Nudo

Le Tecniche Sperimentali / Experimental and Research on Ceramic
Tutto ciò che può essere innovativo, nuove tecniche, consigli, riduzioni interne ed esterne. / All things about research and new tecniques, advise, reduction inside the kiln and outside.

Moderatori: agape, fantastici

Raku Nudo

Messaggioda stampato » 10 nov 07 9:28

Salve,
c'è qualche tecnologo che mi può dire come devo fare l'ingobbio o riserva per il raku nudo?
Quella che mi hanno detto non funziona molto bene, la cristallina si attacca pur mettendo molti strati di riserva o ingobbio.
Vi saluto ringraziandovi anticipatamente.

P.S.: Complimenti per il sito e per il capoLavori.
Massimo
stampato
 
Messaggi: 1
Iscritto il: 09 nov 07 19:37

Formula Raku Nudo

Messaggioda argilla » 11 nov 07 15:42

Ciao Stampato,
Io ho quella di David Roberts, ho fatto il corso con lui 2 anni fà, questa funziona benissimo, la cristallina si stacca immediatamente.
Riserva: 2 parti 1/2 in volume di quarzo, 2 parti in volume di caolino e 1/2 parte in volume di allumina, il tutto passato con setaccio da 140 / 160 maglie per cm2.
Consiglio, se hai tempo e soldi fai il corso di David il prossimo Maggio xchè è fantastico e non ha segreti.
Ciao Argilla
Avatar utente
argilla
 
Messaggi: 72
Iscritto il: 26 set 07 12:10

Re: Raku Nudo

Messaggioda Roberta75 » 16 mag 08 15:11

Ciao, vorrei provare anche io a fare il raku nudo. L'unica cosa che non sò è quando l'oggetto va ricoperto con il distaccante: allo stadio cuoio o quando è secco? :?:

Grazie :D
"sono fuori di testa...ma tornerò tra 5 minuti!!"
Avatar utente
Roberta75
 
Messaggi: 6
Iscritto il: 28 apr 08 18:18
Località: Roma

Re: Raku Nudo

Messaggioda argilla » 22 mag 08 16:54

Ciao Roberta,
Prima di tutto devi levigare allo stato quasi essicato il tuo pezzo, poi cuocerlo (biscotto) e poi metti il distaccante (quarzo e caolino), quando si è asciugato metti la cristallina alkalina e cuoci ad una bassa temperatura, max 890° C, poi prendi l'oggetto con le pinse e lo metti in riduzione per circa 10 minuti.
Buon divertimento :roll:
Avatar utente
argilla
 
Messaggi: 72
Iscritto il: 26 set 07 12:10

Re: Raku Nudo

Messaggioda Roberta75 » 25 mag 08 21:48

Grazie Argilla, proverò e ti farò sapere come è andata! :D
"sono fuori di testa...ma tornerò tra 5 minuti!!"
Avatar utente
Roberta75
 
Messaggi: 6
Iscritto il: 28 apr 08 18:18
Località: Roma

Re: Raku Nudo

Messaggioda edoardo » 24 apr 11 2:32

utilizzare preferibilmente impasti bianchi per realizzare gli oggetti
lisciare il pezzo prima di biscottarlo
biscottare a temp. max di 900-930°
distribuire il distaccante
formule per distaccante: 1) 50% quarzo o silice + 50% caolino
2) 75% silice o quarzo + 25% caolino
3) 90% caolino + 10% allumina

far asciugare bene il distaccante e poi smaltare con qualunque miscuglio ottenuto dagli scarti degli smalti o cristalline, anche colorati, che si trovano in laboratorio. ipoteticamente dovendo realizzare uno "smalto" per raku nudo è opportuno utilizzare: 1 kg. di fritta alcalina
20 grammi di bentonite
100 grammi di caolino


procedere con la seconda cottura, estrarre i pezzi dal forno, aspettare che si formino i primi cavilli e poi mettere in riduzione per poco tempo

quando l'oggetto è ancora molto caldo immergerlo in acqua fredda dove le parti di smalto si staccheranno in gran parte da sole

successivamente trattare le superfici con un impregnante all'acqua opportunamente diluito
per togliere eventuali grumi di impregnante usare l'acetone e poi eventualmente passare sull'oggetto una cera bianca per mobili


note: come distaccante può funzionare qualunque intruglio che contenga almeno il 30% di allumina o silice o quarzo più eventualmente il 20-30 % di polvere d'argilla
edoardo
 
Messaggi: 8
Iscritto il: 03 apr 11 8:51

Re: Raku Nudo

Messaggioda ElisaRaku » 19 mar 18 15:04

Buongiorno, sono nuova del forum e mi scuso se sto sbagliando area su cui postare la mia domanda.. ho fatto un piccolo corso di ceramica raku, e sono alle prime esperienze casalinghe... ho però alcuni dubbi sull'asciugatura precedente alla cottura a biscotto.
Ho iniziato il mio progetto lavorandto la terra l'altro ieri, ho dato solo la forma, non ho potuto intagliare perché era troppo morbida.. nell'attesa ho avvolto la terra nella pellicola trasparente per alimenti, conservandolo lontano da fonti di calore, al buio ma in un posto asciutto. Dopo un solo giorno ho trovato il pezzo molto asciutto, con una pienissima crepa. Dove ho sbagliato? Dovevo usare una pellicola più grossa?? Oppure dovevo intimidire la terra dopo poche ore.? Qual è il modo corretto per far asciugare la terra, pur rendendola lavorabile alle volte successive?
Grazie
ElisaRaku
 
Messaggi: 1
Iscritto il: 19 mar 18 8:11

Re: Raku Nudo

Messaggioda CLSDERUTA » 22 mar 18 10:51

Gentile ElisaRaku,
le rispondiamo, credo che lei debba fare un piccolo corso di ceramica o affidarsi a qualche maestro o artigiano che le insegni le basi.
Comunque.... deve coprire il suo manufatto con buste di plastica, quelle per il congelatore vanno bene (ci sono di varia misura), la luce non da fastidio.
Alla prossima
Cls Deruta
Avatar utente
CLSDERUTA
 
Messaggi: 186
Iscritto il: 31 gen 07 19:03
Località: IT - NL - GB - USA - PL


Torna a Le Tecniche Sperimentali / Experimental and Research on Ceramic



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite