Cavilli Terra Sigillata

Le Tecniche Sperimentali / Experimental and Research on Ceramic
Tutto ciò che può essere innovativo, nuove tecniche, consigli, riduzioni interne ed esterne. / All things about research and new tecniques, advise, reduction inside the kiln and outside.

Moderators: agape, fantastici

Post Reply
Luciano Brasiliensis
Posts: 2
Joined: 27 Jan 2009, 00:34

Cavilli Terra Sigillata

Post by Luciano Brasiliensis » 28 Jan 2009, 00:49

Ciao CLS!

Scrivo da San PAolo _ Brasile. Vorrei chiedere gentilmente un'informazione.
Mi piaciono molto le ceramiche in Raku dolce che si vedono nel sito di Cimatti, i cavilli che si formano mi piaciono tantissimi.
Ho letto le spiegazioni di Cimatti di come preparare una terra sigillata e fino qui sono OK, prendo solo la parte fine della soluzione acquosa. Non so però quale deve essere la densità ideale.
Ho provato a passare la terra sigillata di argilla rossa tanto con lo spruzzo quanto con il pennelo, su alcuni provini di argilla già secca.
Ho cotto questi provini a 980 gradi ma non capisco perché sono ancora porosi.

Forse è la densità della terra sigillata che è troppo liquida? La temperatura ancora bassa?

Guardando i provini non si vedono cavilli formati per quello non ho ancora provato a fare la reduzione a 580 gradi.
Poi come si fa questi cavilli, craqueles?

Ho trovato questo forum e mi è piaciuto molto l'attenzione che date agli utenti. Vi chiedo gentilmente questi informazioni perché mi piacerebbe molto sperimentare questa tecnica e veramente non so a chi rivolgermi qui in Brasile.
Aspetto una vostra risposta.
Grazie mille

Luciano

User avatar
claybond
Posts: 70
Joined: 15 Nov 2008, 13:37

Re: Cavilli Terra Sigillata

Post by claybond » 28 Jan 2009, 19:29

Caro Luciano,
non conosco la tecnica dell'artista Cimatti, ho solo visto in internet alcuni suoi vasi e ciotole, comunque l'indicazione che ti darò ti sarà sicuramente utile.
Per prima cosa devi sapere quando la tua argilla rossa vetrifica (sigilla) ovverò chiude la sua porosità, quelle italiane (la maggior parte) intorno hai 1000°C cominciano a vetrificare, devi fare dei piccoli test a diversa temperatura, quella americana rossa credo che vetrifichi 1080°/1100°C.
Non ha molto importanza se è liquida, certo è che deve avere un pò di spessore.
Una volta che sai quando vetrifica allora puoi iniziare a fare oggetti con la terra sigillata.
Devi levigare bene il tuo pezzo, poi ci metti la terra sigillata bianca (ottenuta sempre con la stessa tecnica della rossa, nel forum ci sono le formule), e poi metti quella rossa anche in diversi strati.
La cottura deve essere lenta e anche la discesa, poi a circa 580°C o poco più fai una piccola riduzione, mettendo con le mani protette dai guanti la segatura sopra e sotto al tuo oggetto (devi mettere e togliere la segatura con la mano e quando vedi i cavilli ti fermi).
Cosa succede in riduzione?
L'argilla che ha sigillato comincia a fare dei cavilli di varia dimensione, per lo shock termico e per la differenza di dilatazione che esiste tra la bianca e la rossa e il fumo prodoto dalla segatura va a colorare di nero la terra bianca.
Prova e dimmi come è andata
e poi ragioneremo su eventuali difetti o problemi.
Ciao da Claybond

Luciano Brasiliensis
Posts: 2
Joined: 27 Jan 2009, 00:34

Re: Cavilli Terra Sigillata

Post by Luciano Brasiliensis » 29 Jan 2009, 00:19

Ciao Claybond!

Grazie mille per la tua risposta, adesso tutto è più chiaro.

Prima di procedere con i test, vorrei chiederti come dev'essere l'argilla bianca: una ball clay, un'argilla refrattaria, o un caolino??

Quanto % di fondente ci metto in questa argilla bianca per farla agrappare bene sul cotto?

Come si può ridurre il punto di fusione della terra sigillata rossa?

Basta domande, aspetto le tue risposte per iniziare i test.

Salutoni
Luciano

User avatar
argilla
Posts: 78
Joined: 26 Sep 2007, 12:10

Re: Cavilli Terra Sigillata

Post by argilla » 29 Jan 2009, 09:38

Ciao Luciano,
Claybond ti ha dato una bella risposta,lo ringrazio a nome di tutto il forum, trovare fondenti su terre sigillate non è facile, puoi provare ad aggiungere un po di sale da cucina sciolto in acqua calda e messo alla fine dentro la terra sigilata, naturalmente lo opacizza un pò, per la terra bianca non puoi usare caolino puro altrimenti devi andare molto alto con la temperatura.
puoi provare anche con il feldspato.
Puoi anche acquistare terre wbb con basso punto di fusione senza chamotte, oramai le vendono in tutto il mondo.
Comunque non è detto che devi cuocere a bassa temperatura, l'importante è che sigillino, puoi fare cotture 1080°C 1100°C, e sono sicuro che le trovi argille bianche e rosse a questa temperatura.
Ciao alla prossima

User avatar
francesco
Posts: 18
Joined: 17 Apr 2010, 10:16
Location: francia
Contact:

Re: Cavilli Terra Sigillata

Post by francesco » 19 Apr 2010, 10:53

buongiorno,volevo riprendere il discorso perché anche io volevo qualche chiarimento,volevo sapere se quando ho applicato le due terre sigillate sia la bianca che la rossa,se ho capito bene a fine cottura la bianca deve restare porosa per diventare nera in riduzione,ela rossa deve vetrificare o sbaglio???????.......posso applicare la terra sigillata su dei manufatti secchi premettendo che ho usato del gres con chamotte??????questa tecnica si fa con una sola cottura??????o fare la biscottatura e poi alla fine applicarre la terra rossa nella seconda cottura,,,,........io abito in francia e non conosco molto le terre che devo prendere per fare queste terre sigillate.......se mi illuminate vi saro molto grato.........

User avatar
CLSDERUTA
Posts: 204
Joined: 31 Jan 2007, 19:03
Location: IT - NL - GB - USA - PL
Contact:

Re: Cavilli Terra Sigillata

Post by CLSDERUTA » 19 Apr 2010, 11:41

Ciao Francesco,
Il nostro consigli è di applicare le terre sigillate quando ancora il tuo oggetto è crudo (non biscottato) dalle nostre prove abbiamo visto che mettendo terre sigillate su un pezzo biscottato con l'andar del tempo la terra sigillata si sfoglia, ovvero si distacca, ci sono metodi più complicati per far si che non si sfogli, ma dovremmo scrivere molto.
La bianca resta quasi sempre porosa (almeno quelle italiane) i nostri test portano la bianca a chiudere 1200/1210° C quindi cuocerla a 1000° circa la consolida e basta, mentre la rossa (Italiana) chiude la sua porisità intorno 1090/1100°( quella pura, non sigillata) incomincia la sua deformazione 1120/1140°C e diventa una frittella totalmente deformata 1180°C.
Il mio consiglio è fare dei test con terre sigillate rosse o "arancioni", basta fare un piccola quantità di terra sigillata con diverse argille, applicarle in un piccolo frammento di argilla quasi secca e cuocere in un normalissimo forno elettrico o a gas senza fare riduzioni, e vedere il risultato.
Noi del CLS aptiamo per aggiungere le terre sigillate su un manufatto quasi essicattato e metterlo in cottura à 1010° senza fare nessuna riduzione. Riprendere il manufatto biscottato portarlo a 600°C e poi fare una riduzione.
Ciao alla Prossima

User avatar
francesco
Posts: 18
Joined: 17 Apr 2010, 10:16
Location: francia
Contact:

Re: Cavilli Terra Sigillata

Post by francesco » 19 Apr 2010, 20:34

grazie mille per la risposta rapida,ma volevo chiederti un'altra cosa che tipo di argille dovrei usare per fare le terre sigillate bianche e rosse????? un abbraccio e grazie ancora...

User avatar
argilla
Posts: 78
Joined: 26 Sep 2007, 12:10

Re: Cavilli Terra Sigillata

Post by argilla » 23 Apr 2010, 13:18

Ciao Francesco,
ti rispondo io al posto di Claybond,
di solito io utilizzo quelle italiane, la rossa (Colorobbia o quella di S.Sepolcro Arezzo) perchè sono buone e costano pochissimo (rossa circa 10 euro x 100kg e la terraglia bianca circa 25 euro) però puoi usare quella delle WBB che ne hanno molte, puoi cercare quelle a bassa fusione domandando se hanno caratteristiche simili a quelle italiane.
Alla Prossima Argilla :lol:

User avatar
francesco
Posts: 18
Joined: 17 Apr 2010, 10:16
Location: francia
Contact:

Re: Cavilli Terra Sigillata

Post by francesco » 27 Apr 2010, 12:10

cavolo!!!!!!10 eur per 100kg......ma e in polvere??????? io qui un panetto da 10 kg lo pago 12 eur :(

User avatar
francesco
Posts: 18
Joined: 17 Apr 2010, 10:16
Location: francia
Contact:

Re: Cavilli Terra Sigillata

Post by francesco » 27 Apr 2010, 12:12

dimenticavo ,ma il silicato di sodio basta per fare decantare l'argilla??????vi abbraccio e vi ringrazio per la vostra gentilezza :wink: :wink:

User avatar
claybond
Posts: 70
Joined: 15 Nov 2008, 13:37

Re: Cavilli Terra Sigillata

Post by claybond » 28 Apr 2010, 15:47

Ciao Francesco,
Argilla intendeva 10 euro circa ogni quintale di argilla rossa (plastica e non in polvere) ma solo se ordini almeno 10/15 quintali di argilla direttamente dalla cava di San Sepolcro (arezzo) altrimenti la paghi 10/15 euro al panetto dal rivenditore.
Si il silicato di sodio è sufficiente, le formule sono nel forum, ricordati che più la decanti e più è buona, presto metterò una foto che spiega il processo.
Alla Prossima
Claybond

User avatar
CLSDERUTA
Posts: 204
Joined: 31 Jan 2007, 19:03
Location: IT - NL - GB - USA - PL
Contact:

Re: Cavilli Terra Sigillata

Post by CLSDERUTA » 28 Apr 2010, 15:52

Cari del Forum,
Vi prego di non scrivere i prezzi nel forum e scriverli come messaggi privati tra un utente e l'altro.
messagggio per Claybond :lol:
quando scrivi panetto di argilla almeno indica il peso, se non sbaglio sono 25kg!!!! :D
Alla prossima
CLS

User avatar
francesco
Posts: 18
Joined: 17 Apr 2010, 10:16
Location: francia
Contact:

Re: Cavilli Terra Sigillata

Post by francesco » 28 Apr 2010, 19:40

grazie ancra :D :D

User avatar
francesco
Posts: 18
Joined: 17 Apr 2010, 10:16
Location: francia
Contact:

Re: Cavilli Terra Sigillata

Post by francesco » 16 May 2010, 16:06

salve a tutti,allora,ho fatto una cottura con le terre sigillate,la terra rossa penso abbia sigillato,l'unico problema che quando ho fatto la riduzione le parti scoperte dalla sigillata rossa sono rimaste bianche,anzi un giallo pallido con delle craclure,non riesco a capire ho fatto una cottura a 1060 gr non penso che la terra sigillata bianca abbia sigillato a questa temperatura......forse perché ho lucidato i pezzi fra una mano e l'altra chiudendo i pori??!! la terra bianca che ho usato per fare i pezzi e la sigillata bianca e un gres senza chamotte.......vi prego aiutatemi,ciao alla prossima :( :(

User avatar
francesco
Posts: 18
Joined: 17 Apr 2010, 10:16
Location: francia
Contact:

Re: Cavilli Terra Sigillata

Post by francesco » 18 May 2010, 16:46

ma non risponde nessuno??!! :( :(

User avatar
CLSDERUTA
Posts: 204
Joined: 31 Jan 2007, 19:03
Location: IT - NL - GB - USA - PL
Contact:

Re: Cavilli Terra Sigillata

Post by CLSDERUTA » 19 May 2010, 15:58

Ciao Francesco,
Premetto che ho fatto solo alcune volte la tecnica con le terre sigillate con ottimo risultato ma noi del CLS l'abbiamo lasciata perdere perchè è una tecnica rivisitata del passato e non ci da margine di ricerca su gres e porcellana.
di solito la terra sigillata bianca non deve sigillare, deve solo far strappare (craquele) quella rossa sigillata, quella bianca dovrebbe, una volta subita la riduzione, diventare nera.
La lucidatura non centra, quando fai la riduzione metti un guanto resistente e strofina la segatura sulla superficie.
Ciao alla prossima
CLS

User avatar
francesco
Posts: 18
Joined: 17 Apr 2010, 10:16
Location: francia
Contact:

Re: Cavilli Terra Sigillata

Post by francesco » 26 May 2010, 11:17

un ultima cosa come faccio a sapere se la terra rossa a sigillato????????????

User avatar
francesco
Posts: 18
Joined: 17 Apr 2010, 10:16
Location: francia
Contact:

Re: Cavilli Terra Sigillata

Post by francesco » 16 Feb 2011, 22:46

buongiorno a tutti,questa mattina defornando ,la prima cottura a biscotto .....alcuni pezzi trattati con la sigillata bianca ,pulendoli con la mano,mi saltava via lo strato di sigillata,e non e la prima volta che mi succede,qualcuno di voi gentilmente sa le cause che potrebbero aver causato il problema in questione????grazie

User avatar
CLSDERUTA
Posts: 204
Joined: 31 Jan 2007, 19:03
Location: IT - NL - GB - USA - PL
Contact:

Re: Cavilli Terra Sigillata

Post by CLSDERUTA » 17 Feb 2011, 08:47

Caro Francesco
il tuo problema è quello di tutti, le ragioni possono essere molte, la prima che ci viene in mente è la temperatura, forse è troppo bassa (30°/ 40°). La seconda potrebbe essere che il manufatto prima di essere messo al forno non erà perfettamente asciutto (dare sempe uno stallo di 1 ora a 85°C).
La terza incompatibilità tra il corpo del manufatto e l'argilla, ovvero l'argilla bianca ha un ritiro diverso da tutte le altre argille, e quindi una volta applicata sopra il corpo e asciugata crea tensioni che non sono visibili ad occhio nudo.
Se riesci metti qualche piccola foto nel forum così possiamo vedere di preciso il problema.
Alla prossima CLS Internaztional

User avatar
francesco
Posts: 18
Joined: 17 Apr 2010, 10:16
Location: francia
Contact:

Re: Cavilli Terra Sigillata

Post by francesco » 18 Feb 2011, 01:30

grazie mille per la rapida risposta,usando un forno raku rudimentale,non riesco a regolarmi bene con la temperatura,avendo due ripiani,penso che in basso la temperatura sia piu alta,infatti ho notato che alcune volte i pezzi che sono sotto la sigillata bianca mi chiude i pori,e i pezzi posizionati sopra no,comunque quando faccio il biscotto cuocio a 930 gradi ma penso che il pirometro non sia preciso perche mi sembra strano che mi chiuda i pori della sigill bianca,comunque seguiro il consiglio di fare uno stallo a 85 gr per un'ora,nelle foto che vi ho postato noterete che in una si sono formate delle piccole bollicine d'aria che poi grattandole mi si sfoglia lo strato ti sigillata :?
Attachments
Photo002.jpg
Photo002.jpg (68.99 KiB) Viewed 14510 times
Photo001.jpg
Photo001.jpg (66.66 KiB) Viewed 14508 times

User avatar
francesco
Posts: 18
Joined: 17 Apr 2010, 10:16
Location: francia
Contact:

Re: Cavilli Terra Sigillata

Post by francesco » 22 Feb 2011, 14:24

ce nessuno che mi puo rispondere????? :(

User avatar
francesco
Posts: 18
Joined: 17 Apr 2010, 10:16
Location: francia
Contact:

Re: Cavilli Terra Sigillata

Post by francesco » 04 Mar 2011, 00:22

ho postato le foto come mi avete chiesto,ma piu nessuna risposta,non e molto attivo come sito :( :(

User avatar
argilla
Posts: 78
Joined: 26 Sep 2007, 12:10

Re: Cavilli Terra Sigillata

Post by argilla » 04 Mar 2011, 21:04

Caro Francesco,
non puoi dire che questo forum non è attivo, se il CLS non ti risponde è forse perchè ancora non hanno trovato soluzione oppure sono fuori all'estero. Hai visto cosa hanno organizzato, Evolution Art Revolution, una mostra incredibile con 3 o 4 nuove tecniche, negli ultimi secoli non c'è stato gruppo o artista che ha sperimentato così tanto, ed io sono orgogliosa di scrivere in questo forum senza segreti senza nessun pregiudizio, ed in più lo fanno gratis per il grande amore che hanno per l'arte della ceramica.
Purtroppo io non mi intendo molto di terre sigillate in riduzione ed altro, ma questo problema è molto frequente. Mi ricordo che avevo un pezzo di raku dolce, molto bello, che mi hanno regalato e dopo circa due anni si sta scrostando, partono piccole scaglie e ti assicuro che chi lo ha fatto è uno che lo conosce veramente bene........!!!
Per il momento è tutto, spero che quelli del CLS possono aiutarti a risolvere il tuo problema.
Ciao A :roll: rgilla

User avatar
francesco
Posts: 18
Joined: 17 Apr 2010, 10:16
Location: francia
Contact:

Re: Cavilli Terra Sigillata

Post by francesco » 05 Mar 2011, 20:39

capisco, e mi scuso.....non ho visto la mostra,sai mica se sul net si puo vedere qualche foto,su queste nuove tecniche???????grazie

Niria
Posts: 17
Joined: 05 Aug 2011, 11:30
Location: Sicilia

Re: Cavilli Terra Sigillata

Post by Niria » 11 Dec 2018, 18:11

buonasera, riprendo questo thread vecchiotto e che ho riletto molte volte. Con l'intento di fare il raku dolce ho realizzato dei pezzi al tornio con un gres chamottato fine specifico per il nudo, levigato a stecca ed applicato ad aspersione terre decantate bianche e rosse da me preparate da un gres bianco e un'argilla sepolcro (riuscite molto bene).
I pezzi sono stati biscottati a 1020*, poi rimessi in forno raku per la cottura finale, a 600°C. Estratto a 580, fatta riduzione in segatura, coprendo e scoprendo con le mani, ma il cavillo si forma pochissimo, anzi quasi per niente. Dov'è il problema?
154454825594070.jpg
154454825594070.jpg (175.55 KiB) Viewed 1101 times

User avatar
CLSDERUTA
Posts: 204
Joined: 31 Jan 2007, 19:03
Location: IT - NL - GB - USA - PL
Contact:

Re: Cavilli Terra Sigillata

Post by CLSDERUTA » 12 Dec 2018, 14:59

Gentile Niria,
crediamo che i problemi siano due:
1) forse la terra sigillata in biscottatura non ha sigillato veramente e quindi ti consigliamo di andare un pò più alto.
2) forse 580 non sono reali, la temperatura è sicuro più bassa. Il consiglio è di arrivare a 700°C aspettare 10 minuti e poi verso i 620 - 650 fare la riduzione.
Speriamo che i consigli siano utili.
Alla prossima
CLS International

Post Reply