help

Lascia un messaggio alla scuola /Leave a feedback to the school

Moderators: agape, fantastici

Post Reply
Prinart
Posts: 3
Joined: 24 May 2012, 12:53

help

Post by Prinart » 28 May 2012, 12:44

salve a tutti, mi sto addentrando nel mondo della ceramica ,nessuna difficoltà nella modellazione o stampaggio, ma non riesco ad avere risultati costanti e soprattutto uguali tra infornata a infornata.mi spiego:ho una grande difficoltà con la smaltatura: la terraglia bianca a che temperatura deve essere cotta, affinchè accetti bene lo smalto?lo smalto a che temperatura deve arrivare , c'è un massimo e o un minimo , lo stallo deve esserci, e se si quanto tempo?vorrei riuscire a capire,se qualcuno può scrivermi le fasi della cottura biscotto e smaltatura grazzzzzie:-) p.s se mi sapete consigliare anche una buona marca di smalti ap.

User avatar
claybond
Posts: 73
Joined: 15 Nov 2008, 13:37

Re: help

Post by claybond » 31 May 2012, 08:16

Gentile Prinart,
La terra bianca (terraglia) esiste di due tipi, quella tenera e quella dura (forte) la prima deve arrivare ad una temperatura di 1020° circa mentre la dura a 1100 circa.
Per la smaltatura occorre trovare una densità tra 50 e 52, molto dipende dallo spessore dell'opera.
Per gli smalti apiombici ne esistono di vari tipi e prezzi, e tutti vanno bene, io uso gli SLA (Smalti lucidi apiombici) della colorobbia, ma ho anche quelli della ferro e esmalglass. Gli smalti per bassa temperatura hanno un range da 900° a 950°, comunque ti conviene sempre chiedere al rivenditore la temperatura consigliata.
Non ti scrivo le temperature perchè all'interno del forum vanno tutte bene.
Alla prossima
Claybond

Prinart
Posts: 3
Joined: 24 May 2012, 12:53

Re: help

Post by Prinart » 11 Jun 2012, 19:28

Ciao , ti ringrazio davvero per le info,ti volevo chiedere altre due info, io ho fatto degli bicchieri in terraglia bianca, li ho smaltati a pennello, ma dopo la cottura il colore non risulta totalmente coprente, devo sempre rifare una seconda cottura per avere un risultato discreto,molte volte addirittura devo spugnarlo con altro smalto cosi' da confondere il tutto,il risultato è gradevole ma non quello cercato:(puo' essere che magari sbaglio?magari metto poco smalto, o magari la temperatura del ciclo di smaltatura e' sbagliata anche se io metto quella del produttore...o forse 5min di stallo son pochi o troppi......
Un ultima cosa,devo inserire all'interno del forno dei ciondoli smaltati, percio' non appoggiabili sul ripiano, io ho comprato il filo apposito,sai se per caso vendono delle strutture da inserire dentro il forno o cme magari potri fare grazie:)

User avatar
CLSDERUTA
Posts: 210
Joined: 31 Jan 2007, 19:03
Location: IT - NL - GB - USA - PL
Contact:

Re: help

Post by CLSDERUTA » 04 Jul 2012, 08:08

Gentile Primart,
la smaltatura a pennello richiede abilità, devi usare una grande pennello a setole morbide, oppure molto più semplice, puoi fare per immersione, risultati eccellenti.
Per i ciondoli o gioielli devi usare i fili di Kantal o tungsteno, noi mettiamo il filo sospeso tra due pironi o colonnine, l'importante non esagerare con il peso perchè il filo dopo i 900° si rammolisce e potrebbe creare un arco e quindi scendere.
A presto
CLS Deruta

Sabatino
Posts: 1
Joined: 02 Oct 2017, 09:35

Re: help

Post by Sabatino » 26 Sep 2018, 12:07

Per uno che si cimenta per la prima volta, sapete consigliarmi un forno per creazioni casalinghe?

__________________
Prodotti dal design made in italy e altri articoli di lusso: visita VeryItalianStyle.it

Post Reply